L'idea per un sistema

Che mi dica quanto rifiuto c'è all'interno di un cassonetto/contenitore.
In grado di monitorare la complessa rete dei rifiuti nelle aree urbane ed extra-urbane.
Integrabile su qualsiasi tipologia di cassonetto esistente o su cassonetti di nuova installazione.
Di monitoraggio on line e in tempo reale dello stato di riempimento.
Che abbia come finalità la riduzione del traffico cittadino e l'ottimizzazione degli svuotamenti (on-demand).
Che valorizzi la qualità del servizio di raccolta erogato.
Che avvisa quando si necessita uno svuotamento urgente (ad esempio per aumento dell'afflusso turistico in caso di manifestazioni o eventi).
Che guida i mezzi di raccolta lungo un percorso ottimizzato con algoritmi evoluti.
Che permetta di risparmiare in termini di costo mezzi e personale.

La soluzione

Arianna: il “service” per un sistema hardware-software tecnologicamente evoluto, sviluppato da Dermap Srl (Parco Scientifico e Tecnologico “Luigi Danieli” di Udine) ed Elcon Elettronica (Area Science Park di Trieste) per l’ottimizzazione della gestione della raccolta dei rifiuti solidi urbani (RSU). Una piattaforma “completa” per una consultazione diretta e aggiornata del parco contenitori presenti sul territorio grazie ad un sistema informativo territoriale “on web” dedicato (SIT/GIS).
La componentistica elettronica, con brevetto italiano ed europeo, presenta un sistema con tag attivo operante a 2,4 GHz in cui sono memorizzate, oltre al codice univoco, le coordinate geografiche e qualsiasi altro dato ritenuto utile per il servizio. L’alimentazione con celle fotovoltaiche di ultima generazione porta a 5 anni il periodo di durata della batteria interna. La gestione sul territorio dei cassonetti è attuata tramite una semplice console geografica (tecnologia Google, ESRI), accessibile via Web, di facile interpretazione. Si presenta con un’impostazione grafica e tecnologica di facile interpretazione che mette in rilievo le potenzialità e la dinamicità della piattaforma. La base cartografica, estratta dal sistema Google Maps, può essere integrato con layer cartografici vettoriali forniti dal Cliente e gli strumenti di interrogazione forniti possono essere:

selezione dei cassonetti con una percentuale di riempimento definita dall’utente;
identificazione dei cassonetti per tipologia di rifiuto;
comando apertura/chiusura remota degli elementi;
allarme visivo quando superata soglia massima di riempimento;
algoritmo risolutivo a definire il percorso ottimale di raccolta;
esportazione in formato integrabile con i navigatori satellitari;
possibilità di visualizzare uno storico dei dati mediante interfaccia di consultazione web-based;
GPS integrato per gestire gli spostamenti;
memorizzazione del codice del veicolo che effettua il servizio;
evidenza della data, ora, minuto dell’avvenuta vuotatura con verifica dell’avvenuto servizio;
indicatore del livello di carica della batteria per lo strumento alimentato da celle fotovoltaiche per quindi programmarne la sostituzione;
evidenza del codice dell’utente che conferisce;
tempo operativo del cassonetto sul territorio;
evidenza del numero di conferimenti/giorno;
richiesta di vuotatura remota (servizio on demand);
invio al veicolo di raccolta del miglior percorso per effettuare il servizio;
allarme per vuotatura di emergenza;
storico delle medie dei rifiuti asportati per cassonetto, per gruppi, per zone e tutte le statistiche che ti servono per ridurre i costi di esercizio.

Il Cloudmapping

Un’interfaccia geografia che permette l’iterazione diretta con gli elementi presenti sul territorio. Scalabile dal punto di vista dei contenuti ed integrabile con le soluzioni SIT già presenti. La facilità nella personalizzazione dei contenuti permette la corretta rappresentazione dei livelli informativi che possono essere di carattere esclusivamente tecnico (soluzione ESRI), di semplice monitoraggio e controllo (Google Maps avanzato) e pubblico (Google Maps base). Alla soluzione di consultazione geografica si integra l’interfaccia, sempre su base web, per la consultazione dei dati puntuali con RDBMS SQL Server, Oracle o altro.