L'acquacoltura di precisione


- 37% DI COSTI OPERATIVI
+ 28% DI PRODOTTO RACCOLTO
E RIDUZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE


Aqquatech rende le imbarcazioni intelligenti. Oggi la raccolta della vongola verace è più veloce, più efficace e anche più sicura per l’ambiente. L’innovazione messa a punto in collaborazione con Datamind si basa sull’applicazione del Gps differenziale alle imbarcazioni di raccolta ed ha portato a un dimezzamento dei costi, ottimizzando i processi roduttivi di allevamento delle vongole.


La ricerca, iniziata nel 2011, ha permesso di realizzare Aqquatech, che consiste in un set di strumentazioni, montato sull’imbarcazione polifunzionale utilizzata per la raccolta dei molluschi e formato da un terminale cartografico dotato di Gps ad alta precisione, un sistema di comunicazione con la centrale operativa a terra ed un server per la rappresentazione dei dati raccolti in campo. La strumentazione utilizza la rete satellitare per determinare e visualizzare sul terminale della barca le parti di fondale già raccolte, sfruttando la rete fissa Gps regionale o nazionale, per calcolare le misurazioni differenziali e ridurre il margine di errore al di sotto dei 5 centimetri.


L’esigenza di sviluppare questo sistema tecnologico, infatti, nasce da alcune problematiche riscontrate durante la fase di raccolta delle vongole. Dopo la semina, una volta raggiunta la taglia commerciale, i molluschi vengono raccolti con un’imbarcazione appositamente studiata per non impattare sull’ecosistema, che si muove lungo un tracciato che divide l’area di raccolta in rettangoli (aree in concessione), con un sistema ancoraverricello per evitare l’impatto delle eliche sui fondali bassi della laguna. Questo metodo non permetteva però di delimitare con precisione le aree già raccolte e di conseguenza il livello di ricattura del prodotto seminato era stimabile intorno al 50%.


Con Aqquatech, le imbarcazioni diventano intelligenti e l’operatore in manovra può conoscere con esattezza e in tempo reale la sua posizione permettendo così di dimezzare sia il tempo di raccolta del prodotto che i costi per l’operazione.

La Tecnologia

GPS integrato nel pc, antenna small, strumentazione robusta grazie alla struttura antishock, resistente a polvere e umidità, maneggevole con il sistema di supporto RAM a snodo, cablaggi ridotti al minimo, software di navigazione ingegnerizzato per essere estremamente intuitivo e per utenti poco esperti. Schermo da 22" ad integrazione del display di base con precisione variabile da +/- 15 cm a +/- 1 cm secondo le esigenze dell’utente. Risulta essere multifunzionale grazie al sistema operativo Windows Embedded che permette di gestire tutte le operazioni necessarie al controllo della macchina operatrice. Sistema aperto per permettere la futura implementazione della guida automatica o autogestita.

La Storia

In Friuli Venezia Giulia, la vongola verace (Tapes philippinarum = Tapes semidecussatus) è stata ufficialmente introdotta per la prima volta nella Laguna di Marano nel 1986 (29 aprile 1986). L’attività di venericoltura in laguna di Marano viene svolta in aree classificate idonee sia dal punto di vista ambientale che igienico-sanitario ed assegnate in concessione con bando di gara. Per le peculiari caratteristiche dell’ambiente e dopo una più che ventennale attività di produzione e di ricerche sul campo, effettuate e sviluppate in modo specifico in Laguna di Marano e Grado, ed i cui risultati sono stati via via ricalibrati in funzione delle risposte ottenute sulle diverse opzioni colturali adottate, è stato messo a punto una specifica tipologia colturale riconosciuta come Modello Marano.

Il Modello Marano appare l’unica via capace di prevenire e/o risolvere i gravi problemi (ambientali, economici, sociali e di ordine pubblico) che altri modelli di gestione, come quello in “libero accesso” o quello della “pesca gestita”, hanno indotto nella Laguna di Venezia e nella Laguna di Marano e Grado.

A supporto del Modello Marano per la prima volta in Friuli Venezia Giulia si parla di Acquacoltura di precisione. Evoluzione dell’agricoltura di precisione è una nuova forma di acquacoltura tecnologicamente avanzata, nella quale si fa ricorso a macchine operatrici dotate di “sistemi intelligenti” (AQQUATECH), in grado di verificare con precisione la raccolta delle Tapes philippinarum e la loro gestione in relazione alle reali necessità della parcella di raccolta e alle diverse zone omogenee interne ad essa.

Coadiuvata da sistemi di monitoraggio ambientale (temperatura, pH, salinità, torbidità, etc...) l’acquacoltura di precisione rappresenta la nuova metodologia di gestione per le colture in laguna.